1 € a 10.000 €

Più opzioni di ricerca

1 € a 10.000.000 €

Più opzioni di ricerca
Abbiamo trovato 0 risultati. Vedi risultati
Ricerca Avanzata

1 € a 10.000.000 €

Più opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
Risultati della ricerca

Capannoni industriali: quali tipologie esistono e come scegliere quello giusto

Pubblicato da EUROSERVICE Group on 4 Novembre 2020
| 0

I capannoni industriali: le tipologie – indice:

Le attività produttive industriali e agricole che utilizzano grandi macchinari e attrezzi per lo svolgimento della propria attività trovano nei capannoni industriali un valido luogo talvolta per lo svolgimento dell’attività e talvolta per il ricovero o il deposito degli strumenti utilizzati o dei prodotti realizzati.

Esistono tuttavia varie tipologie di capannoni industriali che differiscono per i materiali, la struttura, le dimensioni,  la destinazione e pertanto è bene conoscere le varie tipologie per poter scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

L’edilizia in rapido sviluppo e aggiornamento su materiali e tecniche di costruzione inoltre sta progettando capannoni industriali sempre più moderni e di pratico utilizzo.

Cosa sono i capannoni

I capannoni sono degli edifici destinati per lo più al ricovero e al deposito di attrezzi e macchinari. Vengono infatti spesso utilizzati come magazzini o rimesse sia per attività industriali che agricole. Tali edifici tuttavia possono essere utilizzati anche come aree di produzione o di svolgimento di altro tipo di attività d’impresa.

Si tratta di immobili che a seconda della destinazione d’uso possono rientrare nelle categorie catastali del gruppo C o del gruppo D. In tempi più recente sono stati pensati e realizzati anche capannoni mobili che per la loro installazione richiedono l’ottenimento di permessi e autorizzazioni diversi da quelli per la costruzioni dei capannoni immobili.

Questi locali, che diventano beni strumentali per lo svolgimento dell’attività, possono essere acquistati mediante la stipula di un contratto di compravendita oppure presi in locazione mediante un contratto di locazione commerciale.

Le tipologie di capannoni che ci sono nel mercato possono in via preliminare raggrupparsi in due categorie: quella dei capannoni mobili e quella dei capannoni prefabbricati. La scelta dell’uno o dell’altro tipo di solito dipende anche dall’utilità che ne si deve trarre.

I capannoni industriali prefabbricati

Sono quelli più utilizzati per la produzione industriale in quanto ne costituiscono il tipo ideale. Vengono eretti tramite moduli standard di cemento armato, ferro, muratura o altro materiale metallico idoneo a fungere da isolante termico e acustico. Per l’impiego di materiali quali l’acciaio e l’alluminio i costruttori devono ottenere una certificazione speciale che attesti la loro idoneità ad operare in conformità alla normativa UNI EN 1090. Si tratta di un obbligo introdotto a livello internazionale in Europa nel 2014.

Tali edifici sono andati piano piano sostituendo i più vecchi capannoni in muratura. La scelta in ordine alla costruzione di questi ultimi richiede un impegno maggiore sia dal punto di vista economico che temporale. I capannoni prefabbricati invece richiedono minori sforzi economici.

Quelli mobili

I capannoni industriali mobili sono di recente realizzazione e sono costruiti su una struttura in acciaio o ferro sottostante ad una copertura che ricopre la struttura in materiale PVC.

Nel gergo comune si usa chiamare i capannoni anche coperture, tettoie o magazzini mobili a seconda di come si decide di utilizzarli. Volendo essere precisi in realtà dal punto di vista tecnico ci sono delle leggere differenze tra queste terminologie. Per il risparmio di tempo e costi che consente la loro montatura ovvero la non necessità di procurarsi permessi e autorizzazioni sono molto utilizzati per estendere aree aziendali già coperte oppure per cantieri edili temporanei.

Rispetto ai capannoni prefabbricati questi possono essere più facilmente personalizzabili e consentono un migliore utilizzo degli spazi a seconda delle esigenze di ciascuna attività produttiva.

Capannoni industriali a tunnel

Una ulteriore tipologia di capannoni è quella poi utilizzata nell’industria ma soprattutto nell’agricoltura: si tratta di quella dell’edificio a tunnel. Tali strutture sono composte da strutture disomogenee e funzionalmente disarticolate come ad esempio capriate e travi interconnesse con varie giunzioni. I materiali di costruzione sono prevalentemente l’acciaio e una copertura in PVC. Sono di solito strutture funzionali alla tenuta di carichi di neve e vento ovvero realizzate in conformità alle norme antisismiche.

Oltre all’utilizzo in ambito agricolo ad esempio come stalle, fienili o tenuta di animali i capannoni a tunnel si utilizzano molto per lo stoccaggio di merci in sicurezza.

Euroservice Group e i capannoni industriali

Presso Euroservice Group si trovano occasioni di affitto e vendita di capannoni industriali di tipo tradizionale e dunque per lo più prefabbricati e in muratura. Si è voluto tuttavia con questo contributo offrire una panoramica sulle varie tipologie di capannoni industriali presenti in commercio per sapersi orientare in maniera più consapevole. Il nostro team resta a disposizione per eventuali informazioni aggiuntive o chiarimenti sui capannoni industriali.

 

Confronta Annunci